Progetti di educazione ambientale nelle scuole
Il progetto sull'adozione di allocchi
Il parco lineare del fosso gorgolicino
La sughereta di Monte S.Biagio
I progetti di educazione ambientale nelle scuole
I progetti di educazione ambientale nelle scuole
Il progetto per l'allontanamento degli storni

Il Parco lineare del  Fosso Gorgolicino



Argomento precedente Argomento successivo


 

 

 

 

 

Parco lineare del Fosso Gorgolicino: introduzione al progetto

Premessa

La progressiva espansione ed il consolidamento della presenza umana nell’ambiente naturale ha prodotto trasformazioni profonde del paesaggio naturale, confinato, oggi, in aree sempre più ristrette ed impervie, spesso difficilmente raggiungibili e fruibili.

Guardando una carta del nostro territorio è facile capire e rilevare, una doppia organizzazione delle aree in questione: la prima è l’organizzazione data dalla natura, con linee strutturanti che seguono i crinali dei monti e dei fondovalle, in cui le acque defluiscono naturalmente, arrivando fino al mare; la seconda organizzazione data dall’uomo nel corso dei secoli, fatta di gerarchie precise in cui i grandi percorsi territoriali servono una rete di percorsi secondari e locali, facendo da supporto agli insediamenti umani, alle città, alle aree produttive, alle zone coltivate.

Il panorama costruito dall’uomo ci appare di facile lettura: strade di comunicazione, rete secondaria individuano in maniera chiara percorsi e tracciati; il sistema naturale, costituito dai corsi d’acqua, la cui rete copre ogni angolo delle terre emerse, invece, interessa aree oggi poco appetibili dal punto di vista economico e perciò poco soggette ad ogni forma di sfruttamento.

L’idea progettuale elaborata dalla sezione LIPU di Latina, prevede l’attrezzatura di percorsi naturalistici lungo i corsi d’acqua (Gorgolicino), per garantire la conoscenza e la tutela di ambienti naturali fortemente caratterizzati da flora e fauna originarie, da rendere, poi, fruibili in chiave pedonale o ciclistica.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

Le risorse : flora e fauna

Queste vie d’acqua rappresentano un interessante ambiente che conserva, in molti tratti, tracce dell’antica palude.

L’elemento vitale di questo ecosistema è l’ACQUA, che scorre spesso inquinata da scarichi abusivi, ma che consente nonostante tutto di dare vita ad una ricca vegetazione, mix di flora originaria (leccio, sugheraScheda, smilace, fillirea...) e vegetazione importata dall’uomo (eucaliptoScheda, acacia...).

Consistente è, poi, anche la presenza faunistica, grazie proprio alla naturalità che il paesaggio ancora conserva lungo i corsi d’acqua.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

L’area

Il fosso Gorgolicino, che in origine attraversava vaste zone oggi profondamente urbanizzate, è in grado di connettere ambiti urbani ed aree di elevato interesse naturalistico, fornendo un’alternativa semplice e suggestiva agli abituali itinerari lungo le strade.

L’idea della LIPU è quella di recuperare il senso di camminare lungo percorsi poco urbanizzati, senza automobili, a piedi , in bicicletta o a cavallo, attraverso un viottolo che si snoda lungo l’argine del fosso. L’area del fosso Gorgolicino appare estremamente ricca dal punto di vista della vegetazione originaria, di carattere mediterraneo (querce) e spontanea; quest’ambiente ancora selvaggio ha consentito l’insediamento di numerose specie di animali, che normalmente possono essere visti in ambienti fluviali.

In particolare, lungo il fosso Gorgolicino e nelle immediate vicinanze, sono state censite ben 55 specie uccelli (fra le quali falco di palude, falco pellegrinoScheda, cuculo, folaga, assioloScheda, gufo comune, usignolo di fiume...) e 8 di mammiferi (fra cui faina, riccioScheda, volpeScheda).

Tutti questi aspetti risultano essenziali nell’ottica perseguita dalla LIPU, che intende procedere ad una vera e propria opera di recupero in chiave naturalistica di quest’area di periferia, ripristinandone i caratteri originari, integrando il patrimonio boschivo dove necessario.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

Gli obiettivi

La sezione LIPU di Latina, con questa proposta intende progettare e realizzare campagne di comunicazione e percorsi didattici volti a promuovere e sperimentare comportamenti ecologicamente sostenibili, coinvolgendo enti pubblici, cittadinanza, scuole ricadenti nell’area della circoscrizione.

L’obiettivo principale della proposta LIPU, è quello di esplorare l’integrazione tra conservazione ambientale, fruizione pubblica e considerazioni economiche in un area verde urbana; tutto questo sarà realizzato attraverso il coinvolgimento degli studenti e della cittadinanza, in una serie di attività pratiche per renderli partecipi e consapevoli della conservazione della natura nell’ottica della sostenibilità ambientale.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

La proposta

La proposta della LIPU per l’allestimento di un percorso naturalistico sulle sponde del fosso Gorgolicino prevede l’individuazione di uno o più tratti del fosso stesso, particolarmente interessanti dal punto di vista floristico e vegetazionale, segnati con viottoli in ghiaia, opportunamente tabellati con indicazioni sulle principali specie presenti, sulla storia del nostro territorio, riservando delle zone di osservazione delle specie avifaunistiche presenti (mangiatoie per gli uccelli, nidi artificiali...), e, ripiantumando alcune aree prive di vegetazione, con la tipica flora mediterranea.

Le attività sopra descritte, coinvolgeranno in maniera diretta ed attiva sia i residenti della zona del corso d’acqua sia le scuole, materne, elementari che insistono sul medesimo territorio.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

Le attività

La LIPU, nell’ambito del progetto intende svolgere una serie di attività, pratiche, per valorizzare e concretizzare il progetto stesso; in particolare , individuare le aree dove attuare il rimboschimento delle essenze arboree tipiche della macchia mediterranea, realizzare una segnaletica per i fruitori dell’area, realizzare dei punti di osservazione dell’avifauna presente.

Dal punto di vista pratico, le scolaresche, gli appassionati di natura e i residenti dell’area in questione, rappresenteranno l’ambito operativo del progetto stesso; la LIPU intende organizzare degli incontri divulgativi, delle escursioni sul campo, delle giornate dedicate al recupero ambientale (pulizia di un tratto del fosso, la piantumazione degli alberi...), in modo da creare una vera e propria aula di educazione ambientale nel territorio.

Le attività saranno realizzate con le scuole di ogni ordine e grado ricadenti nel territorio circoscrizionale; in particolare, per i ragazzi delle scuole materne e per il primo ciclo elementare, sarà possibile realizzare una serie di attività sensoriali basate sull’osservazione, l’ascolto, l’olfatto (il ritratto dell’albero, la vita nel sottobosco...), una serie di punti d’osservazione per la fauna selvatica, attraverso la collocazione di nidi artificiali, mangiatoie, punti per l’abbeveraggio; per i ragazzi del secondo ciclo elementare, attività sul riconoscimento della flora e della fauna (rilevamento delle impronte, dei resti alimentari...), attività sul grado d’inquinamento delle acque attraverso il prelievo di alcuni campioni, realizzazione di piccoli sentieri calpestabili; per i ragazzi delle medie e superiori è ipotizzabile uno studio più approfondito dell’area, in chiave progettuale, attraverso l’analisi dello stato ambientale (risorse ambientali, individuazione dei punti di forza e di debolezza dell’area, attori coinvolti...), l’individuazione degli strumenti operativi da impiegare (censimento della/e aree verdi urbane, interviste e questionari per gli attori sociali ed economici...) e la formulazione di una proposta per la progettazione di un piano d’azione.

Anche i semplici cittadini avranno una parte attiva nell’attuazione del progetto attraverso una serie di iniziative di recupero ambientale: la pulizia di alcuni tratti del fosso, l’adozione di alcune aree, il rimboschimento, la gestione diretta delle aree attrezzate.


  Argomento correlato precedente   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

 

I benefici

I benefici attesi dalla presente proposta, sono di carattere culturale, educativo e sociale; l’obiettivo educativo e sociale sarà quello di attivare le capacità di imparare a sapere, a fare, ad essere ed a vivere assieme, requisiti indispensabili nell’ottica dello sviluppo sostenibile e responsabile.

Il progetto consentirà di costruire e rafforzare il senso di appartenenza del territorio dei singoli e dei gruppi, di diffondere la cultura della partecipazione e della qualità del proprio ambiente, creando un rapporto affettivo tra le persone, la comunità e il territorio.

Delegato provinciale LIPU Latina
delegato@lipulatina.it
www.lipulatina.it
Tel.: 0773/4849993

  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina