Progetti di educazione ambientale nelle scuole
Il progetto sull'adozione di allocchi
Il parco lineare del fosso gorgolicino
La sughereta di Monte S.Biagio
I progetti di educazione ambientale nelle scuole
I progetti di educazione ambientale nelle scuole
Operazione Storni

Il Parco lineare del  Fosso Gorgolicino



Argomento precedente Argomento successivo


 

 

 

 

 

Parco lineare del Fosso Gorgolicino: la flora

Il percorso individuato ed attrezzato dalla LIPU di Latina, parallelo alla strada Gorgolicino, si snoda lungo l’argine del canale per una lunghezza di circa 300 metri, sottopassando il ponte sulla S.S. 148 pontina, fino all’altezza di una piccola piscina naturale.

Lungo il percorso è stato possibile censire un considerevole numero di specie arboree ed arbustive, tipiche della vegetazione mediterranea, nonché piante erbacee adattate al terreno sabbioso della parte alta del percorso, ed altre, tipicamente acquatiche, situate sul greto del fosso.

Osservazioni più approfondite consentiranno di individuare altre specie.

Di seguito è riportato l’elenco delle specie censite:

      Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

 

 

  Ailanto Ailhantus altissima
  Alloro Larus nobilis
  Biancospino Craetegus monogyna
  Cerro Quercus cerris
  Cisto Cistus salvifolius
  Corbezzolo Arbutus unedo
  Edera Hedera helix
  Erica arborea Erica arborea
Scheda Eucalipto Eucalyptus globolus
  Farnetto Quercus frainetto
  Farnia Quercus robur
  Fillirea Phillirea latifolia
  Frassino Fraxinus excelsior
  Ginestra odorosa Spartium junceum
  Mimosa Acacia dealbata
  Olmo campestre Ulmus minor
  Orniello Fraxinus ornus
  Prugnolo Prunus spinosa
  Pungitopo Ruscus Aculeatus
Scheda Rosa canina Rosa canina
  Rovo Rubus fruticosus
Scheda Sugherawidth="25" height="25" align="center" valign="middle">   Argomento correlato successivo   Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina

 

 

  Asfodelo Asphodelus albus
  Asparagina Asparagus officinalis
  Cannuccia di palude Phragmites australis
  Euforbia Euphorbia communis
  Felce Felce aquilina
  Genziana Gentianella campestris
  Giunco comune Juncus effusus
  Narciso di campo o Tazzetta Narcissus tazetta
  Ranuncoli Ranuncolacee
  Rubbia Sherardia arvensis
  Veccia Vicia cracca

La via d’acqua esistente tra il fosso Gorgolicino, il fosso Paoloni e il canale Cicerchia, rappresenta un interessante ambiente che conserva ancora oggi tracce dell’antica palude. L’elemento vitale di questo, poco conosciuto, ecosistema, è l’ACQUA, che scorre spesso inquinata da scarichi abusivi, ma che nonostante tutto riesce a creare ad una ricca vegetazione arborea, perfetto mix di vegetazione originaria (leccio, sughera, smilax) e vegetazione importata dall’uomo (acacie, eucalipti).

In questo ambiente si sono adattati e vivono animali che, normalmente, possiamo osservare in ambienti fluviali e boschivi di aperta campagna. In base ad osservazioni dirette, svolte nel corso del periodo Gennaio/Giugno 2001, ne sono state individuate numerose specie.

L’area citata, fatta da un intricato dedalo di canali, che individuano un ideale itinerario tra il centro abitato di Latina e il comprensorio di Villa Fogliano, densa di valori naturalistici ancora oggi intatti, testimonianza storica delle profonde trasformazioni che il territorio pontino ha avuto, merita, a nostro avviso, di essere conservata e resa fruibile, per essere conosciuta e apprezzata da tutti.

Gli operatori della LIPU di Latina, hanno osservato 62 specie di animali, tra uccelli e mammiferi, cui vanno aggiunti i Chirotteri.

Consulente scientifico LIPU Latina
ianara@tiscali.it
 
  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina