News, consultazione


CACCIA, LA LEGA BLOCCA IL GOVERNO: NIENTE IMPUGNAZIONE PER LA LEGGE SULLE DEROGHE DELLA LOMBARDIA La LIPU al Ministro Calderoli: la fauna è un bene della collettività internazionale e non delle singole regioni

19/10/2011

“Il Ministro Calderoli non sa cosa dice, o parla in cattiva fede”. La LIPU-BirdLife Italia risponde al ministro Calderoli che questa mattina annunciava che il Governo non impugnerà la legge sulle deroghe approvata dalla Regione Lombardia.
 
“Le deroghe – dichiara il presidente LIPU Fulvio Mamone Capria - hanno come oggetto gli uccelli selvatici, che sono bene della collettività internazionale e patrimonio di esclusiva potestà statale. Tirare in ballo la regionalizzazione della materia caccia è, oltre che un’inesattezza sostanziale, un puro espediente linguistico per nascondere il gravissimo strappo al diritto costituzionale e comunitario che si sta consumando nella vicenda lombarda”.
 
Aver bloccato l’impugnazione significa che Calderoli disconosce la Corte Costituzionale – sottolinea la LIPU - che su una legge della Lombardia si è già pronunciata affermando che concedere deroghe tramite legge è illegittimo. Per non parlare delle condanne ancora freschissime che la Lombardia e la Repubblica Italiana hanno subito sul tema dalla Corte di Giustizia europea.
 
“Siamo così di fronte – aggiunge il presidente LIPU - a una situazione che definire grave è poco e che chiede un’immediata pronuncia da parte del Governo intero, a partire dal Ministro dell’Ambiente. Cosa dice, Stefania Prestigiacomo, su questa clamorosa situazione? – conclude Mamone Capria - Cosa risponderà tra qualche giorno alla Commissione europea, quando ci chiederà conto di queste nuove violazioni alla direttiva?”



Ufficio stampa LIPU Birdlife Italia
ufficiostampa@lipu.it
www.lipu.it
0521.1910706
Ufficio stampa WWF Italia
349.0514472


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina