News, consultazione


CACCIA, SANATORIA IN SENATO A FAVORE DI CHI VIOLA LA LEGGE BRUTTA PAGINA LEGISLATIVA, OFFESA ALLA LEGALITÀ E AL DIRITTO

19/10/2011

Chiediamo a tutti i Senatori della Repubblica di opporsi alla leggina n. 2242 a firma dei Senatori della Lega Nord Divina e Pittoni che domani sarà in discussione nell'aula di Palazzo Madama: una leggina “di autentica interpretazione” che per salvare dalle multe alcune centinaia di cacciatori trentini, non esita a modificare la normativa nazionale sulla tutela della fauna e regolamentazione della caccia".
 
Questo è l'appello che l'Ente Nazionale Protezione Animali,LIPU e WWF rivolgono al ramo alto del parlamento, preoccupati per le conseguenze che una approvazione avrebbe non solo dal punto di vista giuridico.
 
"La legge 157/92 parla chiaro: stabilisce infatti il principio della opzione esclusiva di caccia, vale a dire la possibilità per chi spara di poter esercitare una sola delle forme di attività venatoria previste:o vagante in zona alpi, o da appostamento fisso, o nell'insieme delle altre forme consentite. I cacciatori trentini in questione erano stati multati perché avevano esercitato la caccia in alte regioni, pur avendo scelto quella in zona alpi.
 
Non può sfuggire a nessuno che tentare di "salvare" da sacrosante multe chi ha violato le norme rappresenta una autentica ingiustizia anche nei confronti di chi, svolgendo attività venatoria, osserva le regole. Non vorremmo che pure nell' attività venatoria si perseguisse la politica dei condoni, odiosi per l’opinione pubblica, deleteri per il senso collettivo della legalità e magari portati avanti con una ferita alla legge nazionale.



Ufficio stampa LIPU Birdlife Italia
ufficiostampa@lipu.it
www.lipu.it
0521.1910706
Ufficio stampa WWF Italia
349.0514472


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina