News, consultazione


CACCIA, CON LE PREAPERTURE RISCHIANO SEI SPECIE DI UCCELLI IN DECLINO TRA CUI TORTORA, QUAGLIA E MARZAIOLA. LIPU ALLE REGIONI: “TOGLIETELE DAI CALENDARI VENATORI”

30/08/2007

Gravi anche i rischi legati al bracconaggio: nella passata stagione decine di rapaci colpiti. Sei specie di uccelli selvatici, sulle 16 cacciabili in preapertura dal 1° settembre in 14 regioni, sono in declino e andrebbero escluse dai calendari venatori. Lo afferma la LIPU, che denuncia gravi rischi per le popolazioni di Tortora, Marzaiola e Quaglia, provenienti dall’Est Europa, ma anche per le popolazioni italiane di Allodola, in grave crisi per le trasformazioni dell’habitat agricolo, e per quelle di Pernice rossa e Starna. Lo stato di crisi di queste specie è stato accertato da BirdLife International nel suo ultimo studio “Birds in Europe II”: <>. <>. Rischio bracconaggio durante le preaperture – denuncia inoltre la LIPU - anche per numerose specie di aironi, rapaci diurni e rapaci notturni. La LIPU sottolinea come durante la preapertura di un anno fa finirono impallinati e ricoverati nei centri recupero fauna gestiti dalla LIPU decine di gheppi, poiane, falchi e aquile, ma anche gufi, civette, aironi. “Sarà l’ennesima strage annunciata, contro la quale chiediamo la presenza sul territorio di più forze di polizia che prevengano e puniscano i reati. Da parte nostra – conclude – abbiamo allertato le nostre guardie volontarie, che cercheranno di prevenire i rischi di bracconaggio contro specie protette>>.



Ufficio stampa LIPU Birdlife Italia
ufficiostampa@lipu.it
www.lipu.it
0521.1910706


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina