News, consultazione


LO SCEMPIO DEL FOSSO GORGOLICINO

01/09/2004

Dolore, incredulità, rabbia. Questi i sentimenti suscitati dall'ennesima aggressione al nostro patrimonio storico e naturalistico avvenuta in questi giorni. La sezione LIPU di Latina si dichiara sconcertata dall'opera di 'pulizia' avvenuta nell'area del fosso Gorgolicino, splendida ex area naturalistica urbana di grande pregio e valore. Una ex area naturalistica oggetto per molti anni di studi botanici e faunistici che ne hanno evidenziato le enormi ricchezze e peculiarità: una fascia di territorio intatta fin dai tempi della bonifica integrale che conservava importantissime tracce dell'antica selva che dominava negli anni trenta, con imponenti querce, un fittissimo sottobosco, radure e alberature che hanno ospitato, fino a qualche giorno fa, oltre 55 specie di uccelli, 7 specie di mammiferi e ancora, rettili e anfibi, piscine naturali e vegetazione igrofila osservabile, adesso, solamente all'interno della Foresta demaniale del Circeo. Un area importantissima che si era conservata proprio per la 'dimenticanza' di molti, sulla quale la LIPU aveva investito tempo, fatica e risorse, ma sulla quale anche il Comune di Latina aveva voluto investire non più tardi di tre anni fa quando, tramite la 2^ Circoscrizione aveva creduto e finanziato un progetto per la valorizzazione dell'area del Gorgolicino approvando in maniera entusiasta il progetto proposto dalla nostra Associazione che era stato in grado di coinvolgere, in attività di recupero ambientale e di didattica ambientale oltre 800 ragazzi delle scuole materne, elementari e medie, oltre a molti gruppi scout e moltissimi cittadini. L'impegno della LIPU sull'area del Gorgolicino aveva consentito di attrezzare oltre 300 metri di sentiero arricchito da numerosi nidi artificiali e punti di osservazione per l'avifauna, nonché da bacheche espositive dei principali ambienti presenti. Gorgolicino è stata un'area oggetto di importanti studi fin dal 1985 quando la LIPU iniziò a parlare e a progettare i cosiddetti Parchi lineari, tornati oggi prepotentemente di moda con gli interventi per la realizzazione dell'Oasi nei quartieri Nascosa e Nuova Latina, proprio per salvaguardare quelle strisce di territorio 'miracolosamente' rimaste intatte. Oggi vediamo vanificati tutti gli sforzi, disattese tutte le speranze di realizzare veramente la vera conservazione dell'ambiente e la fruizione responsabile del bene Natura. Ci sentiamo delusi e sfiduciati anche e soprattutto vista la recente adesione ad Agenda21 Locale, da parte del Comune di Latina, che da una parte investe tempo e risorse per la conoscenza, tutela e valorizzazione delle risorse ambientali presenti sul territorio comunale e dall'altra non dialoga con gli altri attori presenti sul territorio, leggi Consorzio di Bonifica, che operano sullo stesso. Riscontriamo, ancora una volta, che ai buoni propositi non corrispondono le azioni concrete e che, forse, non c'è una volontà vera di dar seguito agli impegni presi. Le immagini parlano da sole...



LIPU, Sezione di Latina
delegato@lipulatina.it
www.lipulatina.it
0773/4849993


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina