News, consultazione


IMPIANTI EOLICI: I PROGETTI DI SERRALUNGA (ABRUZZO) METTONO A GRAVE RISCHIO GRIFONE, AQUILA REALE E ORSO BRUNO

09/11/2006

No al progetto di impianto eolico che la società Marsicavento vorrebbe installare a Serralunga (Abruzzo). Lo afferma la LIPU-BirdLife Italia, che denuncia la violazione di importanti aree dove nidificano specie di uccelli rare e protette come il Grifone, l'Aquila reale, il Falco pellegrino, e che vantano la presenza dell'Orso bruno morsicano, all'interno di un corridoio di altissimo valore naturalistico compresa tra il Parco Nazionale d'Abruzzo e i Monti Simbruini. "E' un comprensorio unico in Europa - dichiara Claudio Celada, Direttore Area Conservazione Natura LIPU - un'area wilderness dell'Appennino, che potrebbe pagare un prezzo altissimo e inaccettabile in termini di perdita di biodiversità per fornire un contributo irrisorio di energia al Paese". Il rischio che nelle pale delle 26 torri eoliche alte 90 metri finiscano triturati le pochissime coppie di grifoni e aquile, nonché che la presenza degli impianti, con il corollario di strade, distrugga l'habitat per l'Orso bruno morsicano e la Coturnice (che vi nidifica), sono altissimi. "L'area interessata, per di più - prosegue Celada - sorge all'interno di un'"IBA", ossia un'area importante per gli uccelli, e funge da corridoio e punto strategico di passaggio tra il Parco Nazionale d'Abruzzo e l'ecosistema dei Monti Ernici e Simbruini, e dunque rischia di creare una barriera insormontabile sia per gli uccelli in migrazione che per quelli che si spostano sul territorio alla ricerca di cibo". "Dubitiamo fortemente - conclude Celada - che la valutazione di impatto ambientale effettuata abbia tenuto conto in modo adeguato degli effettivi valori naturalistici presenti. Chiediamo dunque che la zona venga esclusa dalla realizzazione di simili impianti"



LIPU
andrea.mazza@lipu.it
www.lipu.it


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina