News, consultazione


NATURA: IL CONSIGLIO DEI MINISTRI DELL'AMBIENTE APPROVA IL PIANO DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER FERMARE LA PERDITA DI BIODIVERSITA' ENTRO IL 2010. LIPU: "ORA SI ATTUI CON URGENZA IL PROGRAMMA PER SALVARE SPECIE E HABITAT"

19/12/2006

"Il futuro della biodiversità europea passa da Rete Natura 2000. Si attui il piano previsto dalla Commissione Europea se davvero si vuole fermare la perdita di specie e habitat". E' la richiesta della LIPU-BirdLife Italia dopo l'approvazione, da parte del Consiglio dei ministri europei dell'ambiente, del Piano messo a punto dalla Commissione Europea per fermare la perdita di specie animali e vegetali e di habitat entro l'anno 2010. Nel promuovere quanto scritto nel Piano redatto dalla Commissione Europea, il Consiglio dei ministri dell'ambiente ha sottolineato che Rete Natura 2000 e le direttive comunitarie "Uccelli" e "Habitat" sono pietre miliari della conservazione della biodiversità in Europa. Il Consiglio ha specificato che la Commissione e gli Stati membri devono al più presto completare la Rete Natura 2000 - costituita, sottolinea la LIPU, dai siti più importanti per la conservazione della natura - nonché prevederne un'adeguata gestione e un sufficiente stanziamento di fondi. Sempre secondo il Consiglio europeo, infine, occorre inoltre procedere con l'integrazione delle politiche di salvaguardia della biodiversità con quelle relative ad altri settori quali l'agricoltura, la cui intensificazione è la più grave minaccia per la biodiversità, e l'industria. "Mancano solo tre anni al 2010 e la reale e piena implementazione del piano non è più rinviabile - dichiara Claudio Celada, Direttore Conservazione Natura LIPU-BirdLife Italia - Le politiche settoriali e l'economia tengano nella giusta considerazione le esigenze della biodiversità, come affermato dalla Commissione Europea e come ribadito dal Consiglio europeo". Prima dei ministri dell'ambiente, il Piano per fermare la perdita di biodiversità è stato sottoscritto dai ministri europei dell'Agricoltura, della Pesca, dello Sviluppo, della Concorrenza, che hanno affermato come "la protezione della natura è un prerequisito essenziale per lo sviluppo dell'uomo sul lungo termine e che la nostra società è strettamente legata al buon stato e alla ricchezza degli ecosistemi".



LIPU
andrea.mazza@lipu.it
www.lipu.it


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina