News, consultazione


BIVIERE DI GELA: ACCORDO TRA LIPU E CONSORZIO BONIFICA 5 PER UNA CORRETTA GESTIONE DELLE RISORSE IDRICHE DEL LAGO E DELLA PIANA DI GELA. LIPU: "UN PASSO IN AVANTI PER LA TUTELA DI RETE NATURA 2000".

14/04/2007

Quattro milioni di metri cubi di acqua per assicurare la salvaguardia ambientale del Biviere di Gela e un prelievo di acqua per l'agricoltura compatibile con la tutela dell'ambiente. E' quanto prevede l'accordo sottoscritto oggi a Gela da Giuliano Tallone, Presidente LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e Francesco Grazia, Amministratore provvisorio del Consorzio Bonifica 5 di Gela, in occasione della conferenza "Sviluppo sostenibile: Gela, frontiera d'Europa". L'accordo, che avrà una durata decennale, prevede che il Consorzio 5, attraverso proprie strutture di derivazione sul fiume Dirillo, faccia affluire nel Biviere nel periodo Novembre-Febbraio di ciascun anno un quantitativo d'acqua che potrà raggiungere i quattro milioni di metri cubi. L'obiettivo è che il lago raggiunga un livello pari a più sei metri sul livello del mare, un quantitativo sufficiente affinché il Consorzio possa prelevare acqua per l'irrigazione e, nello stesso tempo, assicuri una quota minima di acqua necessaria per la salvaguardia ambientale del Biviere di Gela. Il Biviere di Gela - sottolinea la LIPU - è zona umida di importanza internazionale sia ai sensi della Convenzione di Ramsar sia come sito di Rete Natura 2000 (la rete dell'Unione Europa a salvaguardia della biodiversità) - essendo stato in parte designato come Zona di Protezione Speciale (ZPS) - e infine come area facente parte di un'IBA (Important Bird Areas, area importante per gli uccelli) di 39mila ettari denominata "Biviere e Piana di Gela", individuata dalla LIPU nell'ambito del progetto internazionale di BirdLife International per la presenza di uccelli selvatici. Il Biviere di Gela, infatti, è una delle zone più importanti in Italia per la migrazione e la sosta degli uccelli acquatici, in particolare Marzaiola, Spatola, Moretta tabaccata e Mignattaio. "La nostra presenza a Gela - ha dichiarato Giuliano Tallone, Presidente LIPU - intende testimoniare la volontà della LIPU di tutelare e valorizzare un'area di enorme rilevanza regionale, nazionale e internazionale. L'accordo che abbiamo firmato con il Consorzio di Bonifica 5 di Gela è di grande importanza perché declina a livello locale l'accordo nazionale firmato il mese scorso a Roma da LIPU e Anbi e dà un contributo concreto alla gestione del Biviere di Gela". Dell'accordo sottoscritto questa mattina beneficeranno anche tutte le ZPS, SIC (Siti importanza comunitaria) della Piana di Gela, che potranno beneficiare di accordi e interventi concordati tra LIPU e Consorzio di Bonifica 5. Oltre il Biviere di Gela, tutto il comprensorio della Piana è di grande valenza naturalistica: con 13 coppie nidificanti nel 2007, la Cicogna bianca vanta qui la più importante popolazione dell'Italia meridionale. Inoltre sono presenti 200 coppie di Occhione, la popolazione più importante in tutta Italia; il Grillaio nidifica con la seconda popolazione (260 coppie) più importante in Italia dopo quella di Matera; infine la Pernice di mare, la cui totalità della popolazione italiana nidifica proprio nella Piana di Gela. Queste specie - sottolinea la LIPU - testimoniano dell'importanza della tutela dell'habitat agricolo in funzione anche della salvaguardia di importantissime specie di uccelli. L'accordo siglato oggi - afferma la LIPU - conferma l'apertura della nostra associazione nei confronti del mondo agricolo, le cui pratiche hanno notevoli ricadute nei confronti dell'ambiente, un'apertura confermata anche dagli interventi delle associazioni agricole effettuati quest'oggi alla conferenza LIPU: Pietro Tinirello, della Coldiretti Caltanissetta, e Francesco Vacirca della Confagricoltura locale. Alla conferenza di Gela di questa mattina sono intervenuti sui temi relativi a Rete Natura 2000 Giuliano Tallone, Presidente LIPU, Claudio Celada, Direttore Conservazione Natura LIPU, Emilio Giudice, Direttore Riserva Naturale Biviere di Gela, i naturalisti Mascara Rosario e Alessandra La Torre, e Francesco Grazia, Amministratore provvisorio Consorzio Bonifica 5. Domani il Consiglio LIPU nazionale si riunirà in via straordinaria a Gela per discutere le emergenze del territorio.



LIPU
andrea.mazza@lipu.it
www.lipu.it


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina