News, consultazione


TANZANIA: MINACCIATO IL LAGO NATRON , PARADISO PER 500MILA FENICOTTERI. SI MOBILITA BIRDLIFE INTERNATIONAL, CHE DENUNCIA PROGETTI INDUSTRIALI NELL’AREA. LIPU RILANCIA L’ALLARME.

17/10/2007

Uno dei più straordinari spettacoli ornitologici al mondo rischia di scomparire a causa di un impianto industriale per la produzione di carbonato di sodio. L'allarme, rilanciato oggi dalla LIPU-BirdLife Italia, viene da Nairobi, in Kenia, dove i 24 delegati del BirdLife's Council for the African Partnership (CAP) hanno avviato una petizione e una richiesta al governo della Tanzania per fermare un impianto industriale progettato sulle rive del Lago Natron, in Tanzania e vicino al confine con il Kenya, classificato da BirdLife International - la più grande alleanza al mondo di associazioni in difesa della natura e degli uccelli come Area importante per gli uccelli (IBA TZ 031) e facente parte delle zone umide Ramsar, la seconda più importante della Tanzania. Il Lago Natron - denuncia BirdLife International - rappresenta l'unico sito sicuro per la nidificazione di oltre mezzo milione di coppie di Fenicottero minore (Lesser flamingo), pari al 75% della popolazione mondiale. Le sue acque alcaline lo rendono ricco di cibo per i fenicotteri e luogo ideale per la nidificazione, e il sito è tappa ogni anno di un numero considerevole di turisti della natura. L'impianto industriale progettato sulle rive del Lago Patron estrarrà dal bacino 530 metri cubi di acqua salata allora che serviranno a produrre ogni anno mezzo milione di tonnellate di carbonato di sodio. Nei progetti rientra anche la realizzazione di un grande complesso residenziale per i 1.200 lavoratori che verrebbero impiegati nella produzione, oltre a una centrale per la produzione di energia da 11,5 megawatt, strade e autostrade. Secondo il BirdLife Council Meeting, l'impianto, che consumerebbe 106mila litri di acqua fresca all'ora, potrebbe causare la scomparsa del Fenicottero minore a causa dei cambiamenti indotti nella composizione delle acque e della conseguente mancanza di cibo, della distruzione dei siti di nidificazione per la presenza di infrastrutture, oltre che minacciare l'esistenza di alcune popolazioni umane nomadi che transitano nell'area. L'Africa sta facendo grandi passi in avanti verso la conservazione della sua immensa biodiversità - dichiara Hazell Shokellu, responsabile di BirdLife Africa . Per il governo della Tanzania le decisioni sul Lago Natron avranno conseguenze importanti sulle sue credenziali ambientali. Il governo mostri forte responsabilità verso la tutela dell?ambiente in questo grande continente, e rinunci al progetto.



Ufficio stampa LIPU Birdlife Italia
ufficiostampa@lipu.it
www.lipu.it
0521.1910706


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina