News, consultazione


EUROBIRDWATCH 2008: SICILIA REGINA DEL BIRDWATCHING. PELLICANI, STERNA MAGGIORE E ALTRE SPECIE RARE AVVISTATE NEL WEEKEND DEL 4 e 5 OTTOBRE. 30mila partecipanti in oltre 30 Paesi europei. L’evento è stato dedicato agli effetti del cambiamento climatico sulla nidificazione degli uccelli.

06/10/2008

Biviere di Lentini, Foce del Simeto, Riserva Naturale Saline di Priolo. E? stata la natura siciliana, tra Siracusa e Catania, con le sue preziose zone umide ricche di biodiversità, la protagonista dell?Eurobirdwatch 2008, l?evento organizzato in tutta Italia dalla LIPU-BirdLife Italia sabato 4 e domenica 5 ottobre e dedicato al birdwatching e alla sensibilizzazione dei partecipanti sugli effetti negativi dei cambiamenti climatici e il rischio di estinzione per numerose specie di uccelli nidificanti in Europa e in Italia. Un esemplare di Pellicano, 28 di cicogna bianca, 21 di Sterna maggiore, un Mignattaio. Sono alcune delle specie più rare e di valore conservazionistico avvistate dai volontari nelle zone umide siciliane del Biviere di Lentini e della Riserva Saline di Priolo, cui si aggiungono due esemplari del raro migratore irregolare Piro-piro terek (osservati alla Riserva Saline Priolo) nove Morette tabaccate (Biviere Lentini) e, alla Foce del Simeto, un'Aquila minore e tre esemplari di Pollo sultano, una specie, quest?ultima, fino a pochi anni fa estinta in Sicilia e che ora sta ripopolando l?isola con 60 coppie nidificanti grazie a un progetto realizzato da INFS (Istituto Nazionale Fauna Selvatica)-LIPU. Migliaia di persone, grazie alle guide LIPU, si sono recate in oltre 50 località in Italia per fare birdwatching: dalle Oasi e Riserve LIPU alle tante aree natura più importanti per l'osservazione degli uccelli selvatici. Gli avvistamenti più interessanti, oltre che in Sicilia, da un punto di vista conservazionistico sono stati un esemplare di Nibbio bruno e 11 esemplari di Tarabusino a S.Giovanni Incarico (FR), 12 di Grillaio e tre di Marangone minore al Lago Salso (FG), quattro Gru alla Riserva Naturale e Oasi LIPU Lago di Montepulciano (SI), in anticipo rispetto alla consueta migrazione autunnale, un Mignattino nella Laguna Sud di Venezia, e poi un Airone rosso e una Cicogna nera (Oasi Ca? Rossa Pieve d?Olmi, in provincia di Cremona) un Mignattaio (Saline di Priolo), e due Succiacapre (Riserva Naturale e Oasi LIPU Lago S.Luce, provincia di Pisa) 'L'Eurobirdwatch ? spiega Marco Gustin, responsabile Specie e Ricerca LIPU-BirdLife Italia e coordinatore scientifico Eurobirdwatch 2008' ha rappresentato un?ottima occasione per osservare alcuni esemplari di specie di uccelli migratori transhariani, rari da vedere in questo periodo perché già migrati verso Sud il mese scorso, come il Nibbio bruno, il Mignattino, il Grillaio, il Tarabusino e l'Airone rosso. Un fatto senz'altro curioso 'continua Gustin - che ha arricchito due giornate dense di osservazioni importanti e che hanno confermato in particolare la valenza naturalistica delle zone umide siciliane? Nel complesso, le specie più viste in Italia durante L'Eurobirdwatch, patrocinato dal Corpo Forestale dello Stato, da Federparchi e dal Ministero dell?Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, sono state il Gabbiano reale mediterraneo, il Germano reale e il Fenicottero. A livello europeo, l'Eurobirdwatch 2008, condotto dalle 30 associazioni aderenti a BirdLife International, compresa la LIPU, e coordinati da BirdLife Slovacchia, ha visto la partecipazione di 30mila persone per un totale di 2.700 eventi dedicati al birdwatching e 2,2 milioni di uccelli osservati. Le specie più viste in Europa sono state lo Storno, la Folaga e il Fringuello. Il Paese che ha organizzato più eventi e con più partecipanti è stato la Russia (1.719 eventi e 10.833 partecipanti), mentre il Paese che ha osservato più uccelli è stato l?Olanda, con 584mila esemplari.



LIPU
andrea.mazza@lipu.it
www.lipu.it


  Galleria di immagini principale   Vai alla Home page   Torna in cima alla pagina